Sardegna Sud Ovest

Sardegna Sud Ovest

…. un diadema di centri abitati posti sul mare, è ricco di spiagge e dune, porticcioli, calette e scogliere, montagne, foreste, laghi pescosi, stagni, grotte naturali e gallerie minerarie. Vi sono i mercatini nei tanti centri abitati e ristoranti rinomati. E’ un luogo assai ricco d’archeologia, di musei e aree archeologiche che mostrano  le opere degli antichi, dal neolitico fino all’età storica. Vi sono chiese bizantine e cattedrali in stile romanico pisano, testimoni del periodo giudicale autoctono.

sardegna sud ovest

Chi ama il mare, nella Sardegna Sud Ovest ha una molteplicità di spiagge da visitare, quelle di Portixeddu e Cala Domestica nel comune di Buggerru, quelle di Masua, Nebida, Porto Banda e Funtanamare nel territorio comunale di Iglesias, la spiaggia di Porto Paglia a Gonnesa, quella di Portopaglietto a Portoscuso, Portobotte a Villarios, Is Paris a Masainas, Cala su Trigu, Portopinetto e Portopino di Sant’Anna Arresi, Is Arenas Biancas, Porto Tramatzu, Campionna, Piscinnì, Tuerredda di Teulada, Sottotorre, Le Saline, Spiaggia Grande di Calasetta, Coacuaddus, Maladroxia, Turri di Sant’Antioco, Punta Nera, Gerin, Le Colonne, La Caletta di Carloforte. Visualizza la mappa delle spiagge del Sud Ovest Sardo.

Ma il Sud  Ovest non è soltanto mare, è il regno dell’archeologia mineraria: Buggerru offre testimonianze di grende interesse come la Laveria e la Galleria Henry; a Masua si può visitare uno degli uinici Porti Pensili al mondo, parliamo di Porto Flavia, a Nebida l’unico esempio di Laveria a strapiombo sul mare ed il vecchio sentiero degli esplosivi oggi noto come Belvedere; ad Iglesias gli impianti restaurati della Miniera di Monteponi e la Grotte di Santa Barbara nella Miniera di San Giovanni; a Gonnesa è molto interessante il villaggio minerario di Seddas Modditzis oltre alla Miniera di Seruci; a Villamassargia si può visitare la Miniera di Orbai. Carbonia è altrettanto ricca di gioielli che riguardano il passato minerario: il Museo della Grande Miniera di Serbariu, la Miniera di Nuraxi Figus ed i pozzi di Bacu Abis. La meravigliosa Miniera di Rosas, fresca di restauro potrete visitarla nel comune di Narcao, qui potrete dormire e mangiare nelle case che ospitavano i minatori.

Ma la Sardegna Sud Ovest non finisce qui…..

Per gli amanti della Geologia la Sardegna Sud Ovest è un museo a cielo aperto, troverete alcune tra le rocce più antiche d’Italia e d’Europa, rocce che risalgono al Cambriano. Incontrerete il Monumento naturale di Canal Grande di Nebida, lungo le cui pareti potrete osservare gli strati sub verticali dei calcoscisti con abbondante presenza di Trilobiti. Altri monumenti naturali del comune di Iglesias sono i Faraglioni di Nebida e l’isolotto calcareo di Pan di Zucchero. Spostandoci un poco verso l’interno del territorio troviamo lo spettacolare Domo Andesitico di Acquafredda, collocato nel comune di Siliqua, un cono quasi perfetto nel quale è stato costruito il castello del Conte Ugolino della Gherardesca.  Altro monumento naturale lo troviamo sull’Isola di San Pietro: Le Colonne Trachitiche. A Guspini potrete osservare i Basalti Colonnari di Sa Zeppara, a Santadi i Graniti Rosa di Su Barrancu Mannu, le grotte calcaree di Su Benatzu e quelle di Is Zuddas, ricchissime di formazioni eccentriche. Le spettacolari grotte de Su Mannau a Fluminimaggiore.

Ma c’è qualcosa anche per gli appassionati di Archeologia: Il tempio di Antas o del Sardus Pater a Fluminimaggiore, il Nuraghe Seruci a Gonnesa, l’area archeologica di Monte Sirai, il riparo sotto roccia di Su Gorroppu di Sirri ed il Museo Archeologico di Monte Sirai a Carbonia, la necropoli di Locci Santus a San Giovanni Suergiu, il nuraghe Grutti Acqua, il Tophet, la necropoli  ed il Museo di Sant’Antioco, la Tomba dei Giganti in località Barrancu Mannu e gli scavi di Pani Loriga a Santadi. A Villaperuccio non potete non visitare la Necropoli di Montessu.

Sardegna Sud Ovest è anche……

Potrete assaggiare le prelibatezze gastronomiche della regione, come il tonno, l’olio, il pecorino, il carciofo e il miele, accompagnati da un buon bicchiere di Carignano DOC del Sulcis. Gli amanti dell’artigianato non vorranno andare via, infine, senza aver portato con sé almeno un esemplare dei bellissimi arazzi, tappeti, gioielli e coltelli che una tradizione millenaria di filatura di tessuti e lavorazione dei metalli sa produrre con grande maestria.

Se volete una vacanza differente e ricca sotto tutti gli aspetti scegliete il Sud Ovest sardo, scegliete un angolo d’Italia ancora incontaminato.

Contattateci ed insieme a voi studieremo una vacanza che ricorderete negli anni!

sardegna sud ovest